13 novembre 2017 - Vetro: passato, presente e futuro dello yacht design

Quando si pensa agli yacht, ci vengono in mente l’estate, il benessere, l’armonia e la bellezza. Al giorno d’oggi queste imbarcazioni sono diventate simboli di libertà, sinonimi di mare e, proprio con il mare, tendono sempre di più ad integrarsi cercando di diventare un continuum con esso.

Vetro laterale di sicurezza yacht di lusso

Per questo motivo, una delle tendenze che si sono affermate in questi anni è un utilizzo sempre maggiore del vetro nel settore della nautica. Il vetro permette alla luce naturale di entrare a bordo e di creare degli ambienti unici e senza discontinuità creando armonia.

Yacht di lusso, vetro e design. Il vetro specchiato rende tutt'uno lo yacht e il mare.Vetri laterali, vetro murata, oblò e parabrezza frontale.


Veneto Vetro è sempre stato all’avanguardia in questo settore e si è sempre distinto per la qualità e per gli standard della sua produzione. Il processo di lavorazione, i trattamenti e i successivi controlli a cui vengono sottoposti i vetri dedicati agli yacht assicurano la resistenza alle escursioni termiche, alla pressione del vento e dell’acqua e alla corrosione.

Vetro murata di uno yacht di lusso: vetro di sicurezza e oblò in vetrocamera.


L’ambiente particolare che viene creato dall’utilizzo del vetro, unito alla possibilità di avere superfici sempre più ampie di questo materiale, ne hanno aumentato la richiesta da parte degli armatori ed il suo utilizzo nella progettazione degli yacht. Il noto yacht designer Philippe Briand è convinto che, nel futuro, gli yacht saranno sempre più “vetrati” e che difficilmente si potrà fare a meno delle forme particolari e della flessibilità estetica che questo materiale può assicurare.

Porta in vetro yacht di lusso. Particolare apertura. Vetro temprato di sicurezza e vetrocamera in vetro selettivo e basso emissivo


Sei anche tu uno yacht designer o un armatore e cerchi un partner esperto ed affidabile per i tuoi progetti nautici? Contattaci a info@venetovetro.com

[Credits: Foto su gentile concessione di Sessa Marine]